Biografia

Foto dell'Autore

Di Vita Salvatore

Salvatore Di Vita, diciannove anni passati negli impianti della Miniera di Pasquasia e altri sedici nella direzione del Parco Minerario Floristella Grottacalda. Giornalista pubblicista, autore di alcuni articoli in tema d'archeologia industriale pubblicati da accreditate riviste nazionali ed estere, ha «rintracciato» col suo lavoro d'indagine storica le piccole e piccolissime miniere aggrappate al ricco filone zolfifero che da Grottacalda si estende sin sotto l'abitato di Valguarnera.

Libro Di Di Vita Salvatore

«Tanti problemi urgenti attendono la soluzione. Tra noi re­gna un po’ di confusione. Chi potrà chiarire tante cose? Chi potrà ridurre sul binario tanti fanatici? In altri termini chi potrà sal­vare la situazione? Solamente Lei. L’Italia l’attende, la Sicilia lo reclama, Caltagirone lo vuole e lo brama. Nino Franco con tutti gli amici lo vuole riabbracciare e portare in trionfo. Ma quan­do si deciderà a tornare tra noi?».
È questo l’accorato appello che Antonino Franco (1879-1969), pre­te sociale coerente e determinato, lancia nel 1944 con una let­tera indirizzata a don Luigi Sturzo ancora in esilio a New York.
Il ventennio fascista è finito e don Antonino, amico e seguace del sacerdote calatino, vuole e quasi reclama la sua presenza per riprendere il discorso politico interrotto nel 1924 con il con­solidarsi al potere del regime mussoliniano.
L’articolo biografico qui pubblicato dà succintamente conto della vita e dell’opera di Antonino Franco coevo di don Luigi Sturzo col quale spartisce l’esperienza politica del «popolarismo» esercitata con l’agire sociale interamente orientato verso i bisogni della povera gente.

ISBN: 978-88-32277-12-8
Sguardo Veloce
Aggiungi al carrello

Le miniere dimenticate del gruppo Valguarnera

L’autore, avvalendosi della ricerca d’archivio e delle testimonianze orali raccolte dal vivo, racconta la nascita e l’evoluzione dell’attività mineraria solfifera in una porzione del territorio isolano ricompreso tra Grottacalda e Valguarnera Caropepe (Enna). Nel volume, anche il contesto storico più generale su cui è incentrata la vicenda mineraria siciliana che, in uno alle notizie inedite e agli approfondimenti bibliografici, fanno del libro una sorta di “ribalta” rappresentativa di quelle decine e decine d’altri comuni minerari che quella stessa storia l’hanno vissuta e condivisa.

ISBN: 978-88-95693-53- 8
Sguardo Veloce
Aggiungi al carrello