Centodiciassette gradini nell’ombra

16,00


Copertina Posteriore

Le miniere dimenticate del gruppo Valguarnera

L’autore, avvalendosi della ricerca d’archivio e delle testimonianze orali raccolte dal vivo, racconta la nascita e l’evoluzione dell’attività mineraria solfifera in una porzione del territorio isolano ricompreso tra Grottacalda e Valguarnera Caropepe (Enna). Nel volume, anche il contesto storico più generale su cui è incentrata la vicenda mineraria siciliana che, in uno alle notizie inedite e agli approfondimenti bibliografici, fanno del libro una sorta di “ribalta” rappresentativa di quelle decine e decine d’altri comuni minerari che quella stessa storia l’hanno vissuta e condivisa.

COD: 978-88-95693-53- 8 Categoria: Tag: , ,

Description

Alla fine loro hanno parlato come hanno voluto. Ed io ho dovuto rinunciare alla pretesa di attingere da quegli uomini soltanto informazioni tecniche, avulse dal contesto delle loro vite. «Loro», un nutrito drappello di ottantenni e novantenni, hanno conosciuto le miniere di zolfo e ne parlano senza separatezza tra lavoro e quotidianità e aneddoti e notizie più o meno curiose. Non mancano, oltre alle testimonianze, la ricerca d’archivio e l’approfondimento sui testi dei tanti qualificati autori che hanno trattato questo tema così affascinante e memorabile. Ne è nato un volume il cui genere divulgativo è una via di mezzo tra il saggio storiografico sulla vicenda dello zolfo siciliano e una miscellanea di esposizioni intime e autobiografiche che presentano la storia delle miniere «perdute» di Valguarnera Caropepe come un campione rappresentativo di decine e decine d’altri comuni minerari che quella storia l’hanno condivisa.

Dettagli

Peso 0.6 kg
ISBN

978-88-95693-53- 8

Lingua

Italiano

Anno di pubblicazione

2015

Autore

Di Vita Salvatore

Editore

La Moderna Edizioni

Recensioni

Recensioni

Nessuna recensione al momento.

Sarai il primo a recensire “Centodiciassette gradini nell’ombra”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *